Gp Bulls Internationaal Toernooi 2017

Dal 25 al 27 Agosto, presso la città della Philips e cioè Eindhoven, in Olanda, si disputerà il torneo Internazionale di Wheelchair hockey dei Gp Bulls.

A rappresentare i nostri colori ci saranno, dalla Brianza i vice campioni d’Italia degli Sharks Monza che vorranno provare a raggiungere il podio, per concludere nel migliore dei modi un’ottima stagione.

Dalla Sicilia invece gli ambiziosi Leoni Sicani dopo l’arruolamento per una settimana del bomber dei Madracs e della nazionale Comino e della nuova punta di diamante degli Skorpions Ronsval, puntano al colpo grosso.

La terza nostra rappresentante arriva da Ancona e giunge all’appuntamento dopo aver compiuto i 20 anni e perciò vuole ben figurare in un torneo prestigioso e perché no provare a giocarsi una bella semifinale.

Ora andiamo ad analizzare gli avversari:

Sicuramente i favoriti sono i padroni di casa e campioni d’Olanda dei Gp Bulls guidati dal duo Van Der Bommel-Van Der Heijden, che vorranno sicuramente alzare un altro trofeo.

Andando in Germania troviamo i Black Knight Dreieich che, grazie al miglioramento di Nasir Afrah sono riusciti nell’ impresa di fermare lo strapotere in terra teutonica dei fortissimi Torpedo del bomber Paul Emmering, anch’essi presenti e con ambizioni di vittoria.

Leggendo la lista degli invitati, notiamo i Gidos Screamers, il team che ha in rosa uno dei talenti più cristallini del panorama mondiale Bjorn Serrazyn che li ha trascinati per svariate volte sul tetto del Belgio.

Al di là delle Alpi troviamo i campioni di Svizzera degli Iron Cats guidati da Zenhausern e i vice  campioni dei Rolling Thunder Bern trascinati dal bomber Stefan Muller.

A condire il tutto troviamo anche i Munich Animals, gli Orient Red Bulls, i Somival Waregem e i Rurh Rollers Essen.

Beh gli ingredienti ci sono ci rimane solo che da divertirci.

Week end decisivo per il Girone B di A1

 

Week end fondamentale per il Girone B della Serie A1, infatti, si decide una grossa fetta di campionato.

Il perché?

 

C’è la trasferta dei Leoni Sicani nel nord-Italia alla ricerca del Pass per Lignano, in una tre giorni devastante sabato Magic Torino, domenica Skorpions Varese e lunedì Black Lions Venezia.

 

Paradossalmente la gara più difficile sarà la prima quella in terra Piemontese, perché i Giallo Blu Torinesi sono gli unici dei tre che hanno ancora un obiettivo in ballo e cioè la permanenza in serie A1 e dopo il prezioso punto dell’andata vorranno bissarsi.

 

Nella seguente partita a Varese i siciliani avranno di fronte una squadra che è vero, non chiede più nulla al campionato, ma li davanti ha  Ronsval, Fattore e Carelli un trio che non ha voglia di passare un mese di Maggio con lo spettro della retrocessione.

 

La terza è la sfida più affascinante, ma anche quella che può portare i maggiori punti, perché in vista delle finali i Veneti vorranno dar spazio alle seconde linee, per poter poi dare il tutto per tutto in quel di Lignano, per raggiungere quel tanto sognato tricolore.

 

Beh i Thunder Roma ma anche il Vitersport Viterbo saranno alla finestra nella speranza minima di approdare nuovamente a Lignano Sabbiadoro.

 

Sicuramente lunedì 1 Maggio sapremo molto meglio la situazione.

Aquile azzurre Vs Albalonga Wh

Sabato 1 aprile 2017, l’Albalonga Wh parte destinazione Genova, per andarsi a conquistare le final four.

 

Pesce d’Aprile?

No, la squadra che a Giugno 2016 doveva cessare d’esistere, senza nulla, con pochi giocatori, senza speranza per il futuro, si è rialzata ha combattuto contro tutto e contro tutti, per conquistarsi un sogno chiamato Lignano Sabbiadoro.

 

Ora si va nel nido dell’Aquile, per continuare a volare perché ora non abbiamo più paura di farlo, perché noi abbiamo bisogno di giocare a hockey e di divertirci per l’Italia, il futuro chissà cosa ci darà, ma per il momento godiamoci il presente.

 

L’artefice di questo miracolo però è lì fuori seduto su una panchina, lui è l’uomo che ha saputo trasformare una banda di giocatori, in una SQUADRA.

Dove, ognuno combatte il doppio e si sacrifica per il compagno, perché combattere contro una cosa più grande di lui, è quella cosa che sa fare meglio, è quella cosa che fa fin da bambino e ora è arrivato il momento di andarsi a prendere quello che con fatica ha costruito.

 

Quindi…

Domenica vi raccomandiamo, non prendete impegni che in campo alle ore 10,30 gioca l’Albalonga Wheelchair Hockey, la squadra che ha portato l’Hockey nei castelli romani.

Madracs Udine Vs Treviso Bulls

Oggi parliamo di una delle sfide più appassionanti di Serie A2 perché per il comando del girone A si affrontano i Madracs Udine, terzi classificati agli ultimi playoff, e i temibili Veneti dei Bulls Treviso:

chi vince mette una ruota a Lignano dimostrando il suo valore.

 

I trascinatori delle due squadre sono:

Da una parte bomber Comino, pianta stabile della nazionale di Vadalà, e dall’altra Panizzo, sapiente attaccante.

Per saperne di più abbiamo scambiato due battute con il difensore Friulano Moro e con il Trevigiano Panizzo. Quest’ultimo, rispondendo alla prima domanda "Cosa pensi degli avversari?" afferma:

“I Madracs sono una grande squadra, i numeri parlano da soli e lasciano trasparire la loro bravura, senza bisogno di presentazioni”. “Sono un gruppo compatto e proteggono il loro bomber, che raramente si trova da solo”.

 

Moro Invece:

"E' una formazione giovane ma molto agguerrita solida in difesa e può contare su una mazza molto intelligente tatticamente, cioè Panizzo".

 

Che gara sarà?

Panizzo spiega: “Sarà senza alcun dubbio una partita combattuta e piena di spettacolo. Le due squadre combatteranno duramente e noi, nonostante i pronostici siano a nostro sfavore, daremo il massimo per dar loro filo da torcere, cercando di non farci intimidire ed esprimendo il nostro gioco”.

 

Moro dal canto suo: “Vista l'uscita di scena del team Tigers Bolzano entrambe le formazioni sono obbligate a vincere. Sarà una partita molto difficile ed equilibrata, vincerà chi saprà fare squadra”.

 

Marcatori A2

liccardo               

 

16

di gesaro         16
vandelli             13
Cernuschi 12
ramina            11
animali 11
montevecchi  9
comino 9
zorloni 8
rossi          7
trombetti 7
bortolini 7
pallesi           6
Galliano          6
diosi 5
righeschi         5
Fortini 4
Andryiesh 4
panizzo             4
zottola 4
  Lauro                4
gaito 3
villafuerte             3
grapeggia 3
spano              3
alessi           3
scarpa                   2
baidi                      2
marcon        2
masoli              2
Giampietro 2
pela             2
rezza 1
burighel                1
savini                 1
Amenta 1
Mastrostefano 1
latina 1
Casagrande       1

Albalonga Wh 9 Delfini di Ylenia 2

Ieri, sabato 18 Febbraio, l’Albalonga Wh ha svolto la sua ultima gara in casa affrontando i Delfini di Ylenia, per la terza giornata del girone D. Ma andiamo subito alla cronaca della gara:

Quintetto iniziale composto da De Rogatis in porta, davanti a lui Cantalini e Mastrostefano e in attacco capitan Montevecchi e bomber Gaito.

 

Pronti via e inaspettatamente il numero 5 Pela recupera palla e con un rimpallo riesce a tirare in porta. Mastrostefano e De Rogatis sembrano essere in controllo della situazione ma la palla scivola ugualmente in rete per l’1 a 0 Marchigiano.

 

I gialloneri però non mollano e come nulla fosse continuano il loro gioco pazientemente cercando lo spiraglio e trovandolo proprio con Montevecchi, che la tocca morbida sotto la carrozzina, ed è pareggio!!!

 

Il capitano, ora con grande carattere, continua a tartassare la difesa bianca azzurra cercando gli inserimenti di Gaito che poco dopo si fa trovare pronto all’appuntamento con i gol e porta avanti i castellani! Montevecchi però vuole chiudere la gara e firma anche il 4 a 1.

Entrano in campo anche Fenorasi, Rezza, e Diosi il quale entra e spacca la partita prima segnando e poi servendo Montevecchi per il 6 a 1.

 

Ormai l’Albalonga non si ferma più!!! Entra in scena anche Rezza che prima consente a Montevecchi di restituire il favore a Diosi e poi serve un grande assist per Fortini che ormai è una cecchina e la mette dentro.

 

Finita?

No!

C’è ancora del tempo e Rezza trascina ancora Montevecchi intorno alla porta. Quest’ultimo la mette in mezzo e Mastrostefano s’incunea in area e come Pippo Inzaghi la scaglia nell’angolino lontano facendo esplodere così il palazzetto.

 

Ora i Gialloneri sono primi solitari con nove punti e continuano così a sperare nel grande sogno che si chiama LIGNANO!!!

 

                                             Sabato d'Hockey

Grande Sabato di Wheelchair Hockey.

In quel di Milano c’è stata una doppia sfida, prima quella tra Dream Team Milano e Sharks Monza, poi quella tra Turtles Milano e Sharks Monza B. A Roma invece i Thunder hanno ospitato i Black Lions Venezia.

 

Nella prima sfida vittoria dei biancorossi brianzoli per 12 a 5.

Gli squali grazie ai tre punti allungano ancora sul Coco Loco Padova e ora si trovano a 12 al fronte dei 9 dei gialloneri veneti, per il Dream Team ancora sconfitta ora la strada verso la salvezza si fa sempre più dura, domani quindi saranno incollati al pc in attesa del risultato della sfida salvezza tra Dolphins e Warriors.

 

Nella seconda gara, impresa degli squaletti, che a sorpresa s’impongono ancora, questa per loro è la terza vittoria di fila ed è la più importante perché, in attesa dei Rangers Bologna, li porta in vetta alla classifica e li fa continuare a sognare. Le tartarughe invece, hanno perso una battaglia ma questo non significa che hanno perso la guerra e quindi domani vorranno riscattarsi nella trasferta di Modena.

 

Nel terzo match, partenza lampo dei Black Lions che sfruttano al meglio le sbavature della difesa locale e si portano sul 3 a 0, mister Marinelli quindi decide che è arrivato il momento di buttare dentro capitan Lazzari, il quale da la scossa ai Romani, che grazie a due tempi di puro orgoglio ci provano fino alla fine, ma il risultato finale dice 3 a 2 Black Lions.

 

I leoni, grazie a questa vittoria si portano in testa alla classifica con dieci punti e ora il destino è nelle loro mani vincendole tutte sono a Lignano e non hanno bisogno di risultati positivi dagli altri campi, i romani invece ora non possono più sbagliare perché un minimo errore significa fine dei sogni.

 

Giornata mozzafiato per il Wheelchair Hockey e domani ci aspetterà un’altra giornata da vivere e da seguire, se volete, potete vedere sulla pagina Black Lions la diretta di Viterbo – Venezia domani alle 11.30 e alle 15.00 su Visitel Dolphins Ancona – Warriors Viadana.  

 

 

Albalonga Wh 11 Aquile Azzurre 1

Sabato 4 Febbraio l’Albalonga Wh è scesa in campo contro le Aquile Azzurre di Genova nella seconda gara del girone D del campionato 2016/2017 di Serie A2.
Ma andiamo al quintetto titolare dei gialloneri: De Rogatis in porta, linea difensiva composta da Cantalini e Mastrostefano e capitan Montevecchi-Gaito in attacco.


Castellani che partono subito forte e dopo soli 4 secondi si portano avanti grazie alla botta di Montevecchi, abile nello sfruttare i blocchi portati da Mastrostefano e Gaito. E' lo stesso numero 7, dopo pochi minuti, che porta il risultato sul 2 a 0 in favore dei locali.
I padroni di casa non si fermano e grazie a Gaito e Rezza si portano sul 4 a 0. Ma i Genovesi non mollano e, grazie ad Alessi che lancia una bordata in rete, si riportano in partita fissando il risultato sul 4 a 1.

Montevecchi però non ci sta e ristabilisce subito le distanze sul finire del secondo tempo.


Terzo tempo che vede gli ospiti mettere in campo come mazza il solo Galliano, mentre per i locali entrano Diosi e Fortini, i due bomber gialloneri che timbrano subito il cartellino portando il risultato sul 9 a 1.
Finale di gara che vede nuovamente la numero 30 (F. Fortini) andare in gol insieme a Montevecchi che abilmente sfrutta una disattenzione del portiere azzurro e porta la squadra sull’11 a 1 finale.


Ottimo risultato per le Mucche Pazze che si portano con 6 punti in testa alla classifica, con 14 gol fatti e solo 3 subiti.
Ora però testa alla prossima gara che vedrà arrivare nella terra castellana i Delfini di Ylenia, in una gara da vincere per proseguire la strada verso le finali di Lignano Sabbiadoro.

 
FOORZAA ALBALONGA!!!

 

 

MARCATORI SERIE A1

 

farcasel 32
muratore 19
occhialini 18
kruezi 17
malcotti 14
camponesco 11
vanoli 8
ghislotti 7
jignea 6
la cara 6
salvo 5
ronsval 4
cappellazzo 4
fattore 4
giliberti 3
salvo 3
Slika 3
mutti 2
innocenti 2
Filomena 1
 Bortoluzzi 1
Galeazzi 1
 Jervicella 1
 Scalini  1
Donin 1
Corò 1
Rama 1
Giuge 1
giangiacomi 1
tolla 1

Sabato i ragazzi di mister Carducci scenderanno in campo per la seconda giornata del campionato italiano di Wheelchair Hockey di Serie A2, gli avversari di giornata saranno le Aquile Azzurre di Genova.

Una gara molto complicata per i nostri ragazzi, perché dall’altra parte c’è una squadra con forza fisica, che ha fatto 600 km per arrivare in quel di Albano Laziale e che vorrà provarle tutte per ritornare a casa con i tre punti.

 

I gialloneri però sono al completo, hanno lavorato due mesi intensi, sotto il freddo del periodo invernale, non fermandosi mai neanche per le feste, perché vogliosi di disputare un grande incontro e portarsi da soli in testa al gruppo D.

Il coach, dal canto suo non ha ancora sciolto le riserve sul quintetto titolare, infatti a questo è servito l’allenamento di rifinitura, nel quale ha provato sia Fenorasi che De Rogatis in porta, davanti a uno dei due la linea difensiva provata è stata Cantalini-Montevecchi e in avanti i ballottaggi sono stati tra Rezza-Mastrostefano e Gaito-Diosi.

Formazione che quindi sarà comunicata poco prima del match.

 

La partita sarà ripresa dalle telecamere, dell’Associazione “Parent Project”, che ha deciso d’intraprendere una collaborazione con il team castellano, per aiutarlo nelle attività di finanziamento.

Insomma è tutto pronto per la grande sfida, quindi vi ricordiamo Sabato 4 Febbraio, alla Tensostruttura”Carlo Collodi”, sita in Albano Laziale, alle ore 11, venite a tifare per la squadra che ha portato l’hockey nei castelli romani…

BEH CHE DIRE FORZA ALBALONGA!!!

Sen Martin Modena 3 Sharks Monza B 8

Domenica 29 Gennaio a Modena, si è svolta la sfida tra il Sen martin Modena e gli Sharks Monza B, valevole per il girone C di Serie A2.

Andiamo ai quintetti:

Per Modena, in porta Morta, in difesa Latina, in attacco il trio Vandelli, Trombetta e Torri.

Per Monza, tra i pali Bulica, linea difensiva composta da Amenta e Giampietro e in attacco Zorloni e Di Gesaro.

 

Primo tempo, che inizia nel segno di Bulica che para un calcio di rigore, poi per la famosa regola non scritta “gol mangiato, gol subito” ci pensa Di Gesaro.

I locali non mollano, anzi iniziano a carburare e con una grande doppietta di capitan Vandelli si portano sul 2 a 1.

Si arriva al terzo tempo, dove si vedono momenti di grande hockey, da ricordare l’entrata in campo del giovane Andryiesh che dà la scossa agli ospiti, infatti, grazie al bomber Di Gesaro, c’è l’allungo di Monza che va sul 3 a 5 di fine tempo.

 

L’ultimo tempo è caratterizzato dai cambi, entra Vittorio Cernuschi per i biancorossi e Premi, Elmi, Cerchiari, Zottola per i gialloblù, partita che viaggia così veloce verso il 3 a 8 finale

Monza B scopre così un nuovo talento, che si porta, con una gara sola al quarto posto della classifica marcatori, per i gialloblu invece una sconfitta che non crea disagi, visto che tutti i giocatori hanno preso parte alla gara, anzi con le tre realizzazioni capitan Vandelli si porta al primo posto dei goleador del campionato cadetto.

Warriors Viadana 7 Coco Loco Padova 10

 

Parliamo oggi della sfida di domenica 22 Gennaio tra i padroni di casa dei Warriors Viadana e i Coco Loco Padova, valevole per il girone A di serie A1.

Andiamo ai quintetti per i Mantovani, tra i pali Roberto Sensoli, linea difensiva composta da Marotta e il capitano Merlino, in avanti Cappellazzo e Camponesco. Per i campioni d’Italia invece, Toniolo in porta, Vittadello e l’altro Toniolo difensori e in attacco il capocannoniere Farcasel e il buon Madhi Slika.

 

Gli ospiti partono subito forte e si portano sul due a zero, poi, però iniziano a specchiarsi e perdono di lucidità, dall’altra parte questa volta ci sono dei guerrieri che rispettano il loro appellativo e in un batter d’occhio sono sul 2 a 2 di fine quarto.

Li comincia una partita ad alta velocità, dove Viadana riesce a tenere testa e rispondere palla su palla, punto su punto, ai fortissimi gialloneri Veneti, anzi inaspettatamente chiude il secondo quarto in vantaggio per 6 a 5.

 

Terzo quarto, cambio per gli ospiti esce Toniolo ed entra come stick Schiaroli, ora s’inizia a vedere tutta la forza e l’esperienza della squadra che da anni domina in Italia perché non solo pareggia, non solo passa in vantaggio, ma crea un divario incolmabile di quattro gol.

Il quarto tempo è caratterizzato dall’entrata in campo del nazionale Felicani, che però non riesce nell’impresa di recuperare la gara, ma riesce solo a regalare la vittoria dell’ultimo tempo che sicuramente non può far felice il gremito pubblico locale.

 

Finisce 7 a 10, i Warriors alla fine non riescono a guadagnare punti neanche in questa gara, ma ora siamo ancora più convinti che fino a quando la classifica glielo consentirà lotteranno per i playoff.

 

Thunder Roma 2 Vitersport Viterbo 3

Sabato 21 Gennaio in quel di Corviale, si è tenuta la sfida per il vertice del girone B, tra i gialloblù dei Thunder Roma e i gialloblù della Vitersport Viterbo.

 

Ecco i quintetti di partenza: Per Roma, in porta Mindru, in difesa D.Lazzari, in attacco il trio composto da Malcotti, Bortoluzzi, Ferrazza. Per Viterbo invece, E.Marotta tra i pali, davanti a lei Capitan Pacchiarotti e Minella e in avanti il duo Kruezi-Izzo.

I padroni di casa, partono subito forte e grazie a due errori degli ospiti, che invadono la propria area, realizzano due calci di rigore con il bomber Malcotti e si portano sul 2 a 0.

 

In questo momento, il pubblico si sarebbe aspettato una pressione a tutto campo degli ospiti, che però non avviene anzi, si chiudono a riccio davanti alla propria area, negando ogni angolo di tiro ai locali.

I romani ora hanno il pallino del gioco, ma non riescono a far crollare il muro Viterbese e di conseguenza iniziano a innervosirsi e a effettuare tiri forzati, proprio su uno di questi recupera palla Kruezi, sfrutta un blocco perfetto del capitano e riesce ad insaccare alle spalle di un’incolpevole Mindru.

 

Nel terzo quarto il canovaccio tattico non cambia, Viterbo si difende, Roma stranamente, non capisce che si trova ancora in vantaggio e continua ad attaccare a testa bassa, finché palla al 13 serbo che lancia tre bordate a Mindru che è costretto a crollare.

Ultimo tempo, ora Roma vuole segnare per dimostrare ai Viterbesi che il risultato è bugiardo, ma a 1.24 dalla fine accade il dramma sportivo, Malcotti tira, la palla sbatte su un giocatore avversario e finisce sulla mazza di Izzo che ringrazia, supera il centrocampo, vede il palo lontano, lo mira, e regala così tre punti ai suoi.

 

Possiamo discutere sulla difesa ostinata dei nord-laziali, o sulla scelta sbagliata d’attacco dei Capitolini, ma alla fine gli ospiti si prendono il primato del girone e si preparano a una nuova impresa contro i Black Lions. 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© ASD Albalonga Wheelchair Hockey- Via delle Mole 31 - 00041 Albano Laziale